The Mist

mistendingspos_largeEcco esattamente quel che si intende per un film horror: la giusta miscela di tensione, sangue e buio, in parti sufficienti affinché lo spettatore non si distragga quasi mai.
Tutto ha inizio in un modo “normale”: David Drayton (Thomas Jane) sta dipingendo nel suo studio, quando scoppia un violento temporale. Un albero si abbatte sulla finestra dello studio stesso e l’altro sul tetto della sua casa galleggiante. David, suo figlio Billy (Nathan Gamble) e il loro vicino Brent Norton (Andre Braugher) decidono di rifugiarsi al supermarket, ma la città viene invasa da una nebbia misteriosa ed inquietante, che sale dal lago… Nel frattempo, Miss Carmody (Marcia Gay Harden), una fanatica religiosa, inneggia all’avvicinarsi dell’apocalisse…
In effetti, la maggior parte del film è stata girata proprio all’interno del supermarket, il chè genera un’atmosfera claustrofobia ed inquietante: il terrore vive proprio là dove ci sentiamo più tranquilli e al sicuro, in un posto assolutamente comune.
Gli effetti speciali sono indubbiamente sia un punto di forza che di debolezza del film: efficaci quando si tratta di dipingere i mostri attraverso la nebbia, ma assolutamente fiacchi quando la camera si avvicina e coglie i dettagli mancanti. Ciò nonostante, l’atmosfera regge, e il film sostiene senza problemi anche queste piccole cadute.
Interessante, infine, il fatto che Darabont abbia scelto un finale diverso da quello del romanzo di Steven King… che tuttavia qui scegliamo di tacere, per non rovinare la sorpresa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...