Pokemon GCC

maxresdefault (1)Tra i giochi di carte collezionabili, Pokemon è uno dei più seguiti e amati, ma cos’è esattamente un GCC? Di fatto è un gioco che utilizza carte appositamente prodotte, unendo il fascino del divertimento a quello del collezionismo. Prima delle carte collezionabili e giocabili, esistevano le Trading Cards: un fenomeno che ha origine negli Stati Uniti e che consisteva in cartoncini abbinati ai pacchetti di sigarette o ad altri prodotti simili. Si tratta di sottili cartoncini non adesivi con immagini e testi stampati su entrambi i lati, venduti in pacchetti o bustine contenenti dalle 6 alle 10 carte di formato standard 6.3 cm x 8.9 cm. Queste stesse carte possono essere collezionate e custodite in raccoglitori con tasche trasparenti.

Il Pokemon GCC nasce proprio da questa idea base: un sistema di carte collezionabili ispirato alla serie di cartoni animati e videogiochi nata in Giappone nell’ottobre 1996. Lo scopo del gioco è quello di sconfiggere i Pokémon dell’avversario, come avviene nel videogame e nella serie animata.
Ogni carta ha punti attacco e punti salute, e il giocatore che riesce ad eliminare i 6 Pokemon del team rivale, ottenendo altrettante carte premio, è il vincitore della sfida.

I Pokemon, di conseguenza, sono il centro dei pensieri di ogni grande Allenatore (e quindi giocatore), e le serie HeartGold e SoulSilver permettono di collezionarne alcuni dei più incredibili. Queste due serie di carte, infatti, modificano sostanzialmente il modo di giocare, introducendo i Pokemon Prime e i Pokémon Leggenda Ho-Oh e Lugia, molte carte Trainer che rendono il gioco più veloce e speciali carte Energia dall’aspetto tutto nuovo. In tutto si tratta di più di 120 carte dal design grafico avanzatissimo, che non possono certo mancare nell’album di ogni vero collezionista.

In particolare, Lugia (numero Pokedex 249) è un  Seconda generazione di tipo Psico e Volante. Il suo nome deriva dal nome giapponese dello spirito guardiano del mare, Rugia: per questo controlla le tempeste e gli oceani. Anche Ho-Oh (Pokedex 250) è un Pokemon di Seconda generazione, ma in questo caso si tratta di un Arcobaleno di tipo Fuoco/Volante. Prende il nome dalla parola giapponese Houou, che indica la fenice, e ha la particolarità di non possedere evoluzioni né pre-evoluzioni. I due Pokemon sono così importanti e cari a chi ama questa serie che nel videogioco hanno addirittura musiche tutte loro per i momenti di battaglia, mentre le altre creature leggendarie di norma utilizzano dei remix del tema principale del gioco!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...